Onikurai’s Corner: Le pagelle della MotoGP

Lorenzo imperiale; ha messo giù una costanza ed una cattiveria che non ha consentito a nessuno di impensierirlo neanche in partenza. E’ vero che il compagno e Marquez han tirato giù i migliori tempi alla fine della gara ma l’hanno fatto con i serbatoio vuoto (Rossi) o rincorrendo gli avversari (Marquez), lui invece a inizio gara con gomme fredde ed il pieno di benza in perfetta solitudine. Spaventoso, oramai ha la piena consapevolezza dei suoi mezzi e delle capacità della moto, sarà un inizio di campionato come quello passato? 10 e lode

Rossi rinato; dimostra, se mai ce ne fosse il bisogno, che con la moto buona tra le mani riesce tranquillamente a tener testa e superare colleghi ben più giovani. Commette un errore che gli sarebbe potuto costare ben più caro ad inizio gara (ringraziamo il buon Capirex per aver ottenuto l’installazione dei dispositivo di sicurezza sul freno anteriore!) ma si riprende alla stragrande mettendo giù un passo micidiale. Un sollievo per lui ed i suoi tifosi. Voto 9,5

Marquez astro nascente; c’era da aspettarselo, ho puntato sul suo podio nella prima gara e così è stato. Si è dimostrato subito veloce nei test invernali, ha dominato le Free Practice (fatta eccezione per la prima sessione), rischia il patatrac con Dani in qualifica, parte maluccio ritrovandosi 8° ma recupera, a suon di sorpassi, avversari già abituati alle grandi potenze delle MotoGP; si permette il lusso di infastidire e scavalcare Dani ed alla fine lotta con il miglior Rossi… se le premesse son queste ci sarà da divertirsi. Prossima tappa Austin in Texas, pista nuova per quasi tutti dove già ha dominato i test… chissà! Voto 9,5

Pedrosa spaesato; Ok in Qatar non è mai andato bene negli anni passati però dopo gli sfacelli dei test ci si aspettava un Dani più combattivo. Risolve i suoi problemi in qualifica (anche se credo ci abbia messo più una pezza che non una soluzione vera e propria), parte a cannone come sempre ma le sue polveri sembrano bagnate. Il passo peggiora subito e si ritrova a far da tappo al compagno ed a Crutchlow per tutta la gara. Urge recupero. Voto 7,5

Crutchlow indemoniato; che la yamaha, ufficiale o no, sia moto valida par oramai chiaro a tutti, ma per guidarla al limite ci vuole comunque un bel pelo e Cal ce l’ha. Sembra sempre un po’ sopra le righe con la sua guida esagerata e spesso sciupa buona occasioni (inutile resistere così tanto all’attacco di Rossi, avrebbe avuto maggiori chance attendendo un paio di curve ma Cal è sempre stato così anche in SBK) ma quello visto ieri sera è un Cal comunque combattivo e pericoloso per gli avversari. Voto 7,5

Bautista prendi e porta a casa; non brilla durante le prove e qualifiche, qualche problema di troppo nel setup o solita flemma. Ciò nonostante porta a casa un discreto risultato, dietro di lui solo le Ducati. Voto 6,5

Dovizioso gladiatore con armi in plastica; alla vigilia della gara l’aveva detto che non ci saremmo dovuti aspettare troppo sul passo gara, le belle qualifiche non rispecchiavano il reale valore della moto. Parte con il coltello tra i denti e si porta subito in 3ª posizione, lotta con gli avversari, risponde agli attacchi di Rossi e resiste finché può, o meglio fino a quando le gomme possono, poi il solito baratro con la perdita inesorabile di secondi… c’é da fare, c’é tanto da fare e si sapeva, nell’attesa che la nuova moto arrivi a luglio bisogna tenere i denti stretti e lottare, lottare come purtroppo non si è fatto in passato. Voto 7

Hayden, Iannone e Spies spenti; li si vede poco in gara, Spies giusto un paio di volte anche grazie alle CRT contro le quali battaglia. Per loro purtroppo stessa cosa del Dovi, lavorare e stringere i denti, meriterebbero senz’altro una moto più competitiva anche loro…sufficienza sulla fiducia. Voto 6

Bradl sciupone; la faccia o lo sconforto di Lucio Cecchinello la dicono tutta, non puoi buttare ogni volta tutto alle ortiche, devi fare risultato ed alle volte questo significa cercare di non andare oltre le righe. Tiene dietro Vale dopo l’errore, lo segue in seguito al sorpasso e sembra poter non perdere il treno ma perde l’anteriore e butta via una gara fino a quel momento decisamente buona. Peccato. Voto 5

Ai piloti CRT va il mio sincero “Bravi Tutti”, perché partecipare ad una gara mondiale con quei trabiccoli giusto per far numero e con la consapevolezza di non poter portare a casa nulla (manco una mezza inquadratura) se non la soddisfazione personalissima fa onore a loro in primis.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: