Anteprima Sniper Elite V2

Oggi ho avuto modo di provare per la prima volta la demo di questo gioco che uscirà prossimamente su PS3, XboX 360 e PC. Si tratta del seguito di Sniper Elite uscito nel 2005 e ne ricalca sia le ambientazioni, Berlino 1945, sia i temi, rubare alcuni segreti militari nazisti prima che cadano nelle mani dei sovietici, che il gameplay, totalmente incentrato sul cecchinaggio. Inoltre non si tratta di un FPS, ma di un gioco in terza persona, sebbene al momento di usare il mirino telescopico del proprio fucile si passi in modalità prima persona.

Il giocatore si troverà a vestire i panni dell’agente segreto Karl Fairburne, infiltrato agli alleati dietro le linee nemiche per sabotare le attività nemiche e rubare segreti militari. Come per il primo capitolo, Fairburne dovrà farsi strada tra le rovine di una Berlino prossima alla capitolazione con il suo inseparabile fucile di precisione facendo leva sulle sue capacità di infiltrazione silenziosa e di cecchino. Il gioco si discosta quindi dai più comuni FPS (Medal of Honor, Call of Duty, Battlefield) in quanto avanzare sparando all’impazzata risulterà del tutto controproducente, sia per l’evidente inferiorità numerica di fronte al nemico, sia perché l’IA non è per niente banale. Ogni missione richiederà quindi un accurato studio delle tattiche da usare e del territorio in cui ci si trova a combattere, individuando pattuglie in ricognizione, automezzi ed eventuali cecchini nemici e decidendo di conseguenza il modo migliore per raggiungere l’obiettivo. Questo, a mio parare, non fa altro che aumentare il realismo di gioco perché, un po’ come succede per i titoli della serie Brothers in Arms, bisogna far affidamento soprattutto sulle proprie abilità tattiche non potendo contare su munizioni in abbondanza. Si possono poi creare delle trappole per il nemico utilizzando mine a contatto o mine a inciampo (utili anche per coprirsi le spalle durante un appostamento), lasciando dei cadaveri in bella vista per attirare l’attenzione o addirittura ferendo un nemico di proposito per far accorrere qualcuno a soccorrerlo (vi ricordate Full Metal Jacket?). Senza contare che si può ricorrere anche al classico trucco di lanciare una pietra per sviare l’attenzione. Insomma il gioco è incentrato più sull’infiltrazione stealth che sullo sparatutto vero e proprio, un po’ come per i titoli della serie Deus Ex.

Un altro elemento che aumenta il realismo di gioco è la balistica dei proiettili. Non basterà quindi centrare il reticolo di mira sul bersaglio, ma bisognerà tener conto dell’abbassamento della traiettoria e dell’eventuale presenza di vento. Inoltre si possono collezionare uccisioni multiple: infatti, se un proiettile trapassa un bersaglio, questo andrà a colpire un eventuale nemico vicino, oppure se si colpiscono accidentalmente le granate appese alle cinture dei nemici, queste esploderanno provocando la morte o il ferimento di chi si trova nei pressi del bersaglio. Si può trovare una caduta di stile nella semplificazione di poter distruggere un carro armato, o un qualsiasi altro mezzo su ruote, semplicemente colpendo il serbatoio della benzina collocato sul retro, ma questo è più che altro un elemento finalizzato a non complicare troppo un gameplay già di per se di alto livello.

Inoltre, per godere appieno del gioco senza che esso risulti frustrante, ci sono diverse difficoltà di gioco:

Recluta: la balistica dei proiettili è inesistente, basta centrare il reticolo di mira sul bersaglio per fare centro. Inoltre l’IA è a un livello molto basso.

Marksman: il realismo della balistica aumenta ulteriormente, in questo caso però ci verrà in aiuto un rombo rosso nel mirino che ci aiuterà a capire dove il proiettile andrà a colpire. Anche l’IA nemica risulterà migliorata. E’ disponibile anche un ghost che indica la propria ultima posizione nota al nemico.

Sniper Elite: questa è la modalità più difficile e realistica. Gli aiuti di mira sono inesistenti e la balistica decisamente realistica. L’IA è molto avanzata con i nemici che non si limiteranno a nascondersi e a sparacchiare qualche raffica di tanto in tanto, ma faranno di tutto per stanarti coprendosi a vicenda. E’ quindi necessario spostarsi dopo ogni colpo perché se il nemico riesce ad individuare la tua posizione, questo vi concentrerà tutto il suo fuoco mentre qualcuno prova a raggiungere il tuo luogo di appostamento. Prima di utilizzare questo livello di difficoltà è quindi conveniente fare un po’ di pratica con i due livelli inferiori sia per capire la balistica dei proiettili che per perfezionare le proprie tattiche.

E’ possibile anche personalizzare il livello di difficoltà regolando separatamente l’IA nemica, il livello di realismo della balistica e il tipo di aiuti di mira che si voglio avere a disposizione. In questo modo si può, ad esempio, semplificare il procedimento di mira senza però rinunciare ad un nemico più difficile da battere.

Come per il capitolo precedente è disponibile la “kill cam” che, nel caso si realizzi un colpo particolarmente riuscito, mostrerà il tragitto del proiettile fino al bersaglio, evidenziando gli effetti che avrà sugli organi interni di quest’ultimo. Naturalmente con il livello di difficoltà più basso le kill cam si sprecheranno, ma passando alla modalità “Sniper Elite” diventeranno un elemento di gratificazione. Naturalmente saranno disponibili tutta una serie di punteggi e trofei da assegnare in base alle proprie performance in missione con lo scopo di aumentare la longevità del gioco già di per se buona dal momento che il giocatore può divertirsi a rigiocare più volte un livello modificando approccio e provando a realizzare dei colpi perfetti.

E’ stata inoltre annunciata anche una modalità multiplayer ma ancora non è stata definita. La demo del gioco (disponibile sul PS Store) non rappresenta nient’altro che il primo livello del gioco completo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: